Verona capitale del vino

Verona capitale del vino

 capitale del : la città veneta entra nell’élite mondiale del vino. Sono queste le notizie che ci rendono orgogliosi della nostra amata terra. La città di Romeo e Giulietta sarà la rappresentante italiana dell’enoturismo nel mondo. E’ stata infatti firmata da Nicola Baldo, Verona capitale del vinocomponente della Giunta della Camera di Commercio di Verona, l’adesione di Verona a Great Wines Capitals, a Porto, in Portogallo. Verona diviene quindi unica rappresentante per l’Italia delle capitali enoturistiche del mondo. La rete delle Grandi Capitali dei (Great Capitals Global Network, ) riunisce dieci grandi città internazionali che condividono uno dei loro principali aspetti economici e culturali: le loro regioni vitivinicole, riconosciute a livello mondiale. È l’unica rete che lega regioni vitivinicole della ”Vecchia Europa” e del ”Nuovo Mondo”. La rete Gwc vuole favorire gli scambi commerciali, turistici e accademici tra le prestigiose regioni vinicole di Adelaide (Australia), Bilbao – Rioja (Spagna), (Francia), Città del Capo (Sudafrica), Magonza (Germania), Mendoza (Argentina), Oporto (Portogallo), San Francisco-Napa Valley (Usa) e Valparaìso-Casablanca Valley (Cile). La decima capitale sarà quindi Verona. ”La nostra provincia – ha spiegato Nicola Baldo – può, infatti, a pieno titolo collocarsi fra le zone vinicole più importanti al mondo: Verona è leader in Italia per le esportazioni di vino, con una quota del 12% del totale nazionale. Il valore delle esportazioni nel 2015 ha raggiunto l’ammontare di 881 milioni di euro. Il vino rappresenta il 9% del totale delle esportazioni da Verona. Sono quattordici le Doc e cinque le Docg scaligere. Si stimano 8mila produttori di uva (erano 7.991 nel 2015), per un’area coltivata di quasi 28mila ettari. Nel 2015 la produzione di vino ha superato i 3 milioni di ettolitri. Numeri che spiegano da soli il titolo dell’articolo: Verona .

Spread the love

Lascia un commento